Detrazione 50% Biomasse

Detrazione 50% Biomasse

Posted by admin in Servizi

Il ns. Staff tecnico è in grado di seguirvi passo passo in tutte le fasi per l’ottenimento dell’incentivo fiscale del 50%….chiami senza impegno il ns numero verde gratuito 800.188.626 e potrai ottenere i seguenti servizi:

  1. – verifica informazioni iniziali (breve colloquio conoscitivo)
  2. – valutazione e scelta del più idoneo incentivo previsto dalla normativa vigente
  3. – Assistenza durante le fai preliminari (pagamenti)
  4. – ricezione e controllo dei documenti in ingresso e loro archiviazione
  5. – Sviluppo pratica di detrazione fiscale 50% comprensivo di:
  6.  – Valutazione energetica Ante Operam (vecchio generatore di calore)
  7.  – Valutazione energetica Post Operam (nuovo generatore di calore)
  8.  – Redazione asseverazione tecnica a cura di un ns. tecnico abilitato che attesti il conseguimento dei risparmi energetici previsti dalla normativa vigente.

INFORMATIVA SULLE DETRAZIONI DEL 50% PER I PRODOTTI A BIOMASSA

Si ricorda che l’articolo 16-bis comma 1, lettera h) del TUIR consente la detrazione del 50% anche per l’installazione di apparecchi a biomassa quali caminetti e stufe a legna o pellet, sia ad aria che idro, e caldaie a legna o pellet.

La detrazione è possibile anche in assenza di una ristrutturazione edilizia vera e propria, ovvero, citando il decreto:

“Le predette opere possono essere realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette, acquisendo idonea documentazione attestante il conseguimento di risparmi energetici in applicazione della normativa vigente in materia” 

L’idonea documentazione a cui si fa riferimento in questo caso è il risultato di due valutazioni energetiche effettuate sull’immobile oggetto di intervento ante e post operam e riportate in una dichiarazione/asseverazione tecnica rilasciata da un tecnico abilitato dove si evinca il conseguimento di risparmi energetici a seguito dell’intervento eseguito.

Altro documento richiesto è il certificato, rilasciato dal produttore, che attesta un rendimento del prodotto superiore al 70%.

L’installazione della stufa, della caldaia o del caminetto deve essere effettuata da un tecnico qualificato, il quale per legge deve emettere regolare certificato di conformità (DM 37/08)

E’ possibile usufruire dell’aliquota IVA agevolata al 10% per tutta la manodopera e gli accessori richiesti per l’installazione e la messa in opera.

La fornitura del prodotto (ricadente nell’elenco dei beni di valore significativo) rimane assoggettata ad aliquota IVA 22% a meno che il fornitore non sia anche l’installatore del prodotto, in questo caso si applica l’aliquota agevolata del 10% solo sulla differenza tra il valore complessivo della prestazione e quello dei beni stessi.

Esempio di applicazione dell’ IVA mista

Costo totale dell’intervento € 10.000, di cui:

  1. a) per prestazione lavorativa € 4.000
  2. b) costo dei beni significativi (caminetti, stufe e caldaie a legna o pellet) € 6.000.

Su questi 6.000 euro di beni significativi, l’Iva al 10% si applica solo su 4.000 euro, cioè sulla differenza tra l’importo complessivo dell’intervento e quello degli stessi beni significativi:

€ 10.000 – € 6.000 =  € 4.000 importo del bene significativo con aliquota agevolata al 10%

Sul valore residuo € 2.000 l’Iva si applica nella misura ordinaria del 22%.

Contattaci per maggiori informazioni o per un preventivo gratuito

17 Dic 2010 no comments

Post a comment